Cambiare si puo’………… l’aristocrazia dei comodo comunisti


Pubblichiamo un contributo del compagno Roberto Scorzoni

Oggi 22 Dicembre 2012 sono stato al teatro Quirino con la curiosità di verificare chi fossero i soggetti politici che partecipavano al meeting “ Cambiare si puo” .

Ho incontrato tutti quei soggetti poltici che da anni , passando per trasformismi e scissioni sulla sola propria visibiltà mediatica, oggi si rincontrano per creare un soggetto politico alla ricerca di poltrone comode. http://orgogliooperaio.blogspot.it/2010/11/messe-cantate-e-riti-propiziatori.html Per descrivere il mio pensiero , mi auguro che sia anche il pensiero di tutti i comunisti sinceri e autocritici e che vivono come me la condizione precaria di lavoratore e padre di famiglia, usero’ le parole di un grande uomo ormai dimenticato da chi si professa comunista:

Il fascismo che compendia in sè tutta la reazione e richiama in vita tutta l’addormentata ferocia atavica, ha vinto perchè ha avuto l’appoggio finanziaria della borghesia grassa e l’aiuto materiale dei vari governi che se ne vollero servire contro l’incalzante minaccia proletaria; ha vinto perchè ha trovato contro di sè una massa stanca, disillusa e fatta imbelle da una cinquantenaria propaganda parlamentarista. Errico Malatesta

Corsi e ricorsi storici , come prima del ventennio fascista , oggi le masse o meglio la classe lasciata a se stessa è resa innocua da più di 60 anni di propaganda parlamentarista. Oggi al dibattito politico l’aristocrazia comodo comunista invece del dialogo usa la calunnia e le menzogne mediatiche sputate dai mass media del potere. Vengo visto da anni come un provocatore quando dico che la sinistra parlamentare ha servito il criminale progetto imperialista made in Usa , quella che urlano come la crisi del capitalismo non è altro che una trasformazione dei modelli di produzione che si sono perlopiù trasferiti in Asia e il metodo che gli stati imperialisti , capitanati dagli Usa , usano per fare profitto è quello delle guerre preventive, preparate con l’apparato dei mass media della menzogna, che servono per saccheggiare la sovranità degli stati che non sottostanno al mostro imperialista. L’appropiazione dei beni comuni come acqua, luce , trasporti, comunicazioni, sanità e soprattutto l’educazione è un metodo per fare profitto. Tutti i nostri gioielli di stato come IRI , STET , SIP, ALITALIA, AUTOSTRADE ecc. .. sono state regalate in gran parte alle multinazioni di oltreoceano e per farlo non è servito l’uso dei droni e dei caccia Nato con le loro “bombe intelligenti” ma è bastato mettere in libro paga delle multinazionali ( GOLDMAN SACHS) i capi dei governi che si sono succeduti e i governatori della BANCA D’ITALIA SPA. La denuncia dell’ex collaboratore di ENRICO MATTEI  , BENITO LI VIGNI chiarisce meglio il mio discorso che è la causa dello smantellamento dello stato sociale e quindio la causa di tutti i mali dei lavoratori e dei non lavoratori http://www.imolaoggi.it/?p=33056

Cambiare si puo’………tutta l’aristocrazia comodo comunista , cambiare si puo’ si ma mettendo al centro del programma politico le istanze che vengono dai lavoratori, dai disoccupati, dai precari, dai pensionati, dai disabili, dai malati terminali, dagli studenti figli di un dio minore.

Aderisco con entusiasmo al progetto antimperialista (https://comunistiperlasiria.wordpress.com/) di comunisti che vengono da diverse esperienze avendo compreso da anni le ricadute sociali che il criminale progetto imperialista ha determinato.Oggi con la Siria e con il Venezuela di Chavez che è la speranza che cambiare si puo’ veramente attuando politiche sociali per il bene comune.

Grazie a Nuova Alba http://albainformazione.wordpress.com/home/ per il suo incessante lavoro di informazione e diffusione della prassi delle politiche socialiste attuate in Venezuela.

Saluti comunisti

Annunci

Messo il tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: